Le squadre per il Giro dell’Emilia Granarolo e per il Gran Premio Bruno Beghelli
Scritto da Administrator    Lunedì 25 Settembre 2017 13:55    PDF Stampa E-mail

A pochi giorni dagli ultimi due appuntamenti organizzativi del 2017 il Gruppo Sportivo Emilia ha completato il campo delle squadre che parteciperanno alla centesima edizione del Giro dell’Emilia – Granarolo (sabato 30 settembre) e al Gran Premio Bruno Beghelli (domenica 1 ottobre).

Ad entrambe le corse saranno al via 12 formazioni World Tour con atleti di primissimo piano; si tratta della UAE Team Emiratescon Diego Ulissi (vincitore del Giro dell’Emilia Granarolo nel 2013) e Valerio Conti (primo al GP Beghelli 2014), della franceseAG2R la Mondiale con il dominatore dell’edizione 2015 dell’Emilia, Jan Bakelants, dell’Astana che sarà guidata da Fabio Aru, della BMC Racing Team (solo Giro dell’Emilia Granarolo) con Tejay Van Garderen, dell’Orica Scott con l’ultimo vincitore davanti al Santuario della Madonna di San Luca, Johan Esteban Chaves, della Barhain Merida con Vincenzo Nibali, dellaCannondale Drapac con Rigoberto Uran, terzo lo scorso anno alle spalle di Chaves e Bardet, della Dimension Data, della FDJdi Thibaut Pinot, della Trek Segafredo, del Team Sky con Mikel Landa, Gianni Moscon e Diego Rosa oltre alla Movistar Teamche il Giro dell’Emila Granarolo lo vinse con Nairo Quintana nel 2012. Lo stesso Quintana non ha mai nascosto la propria simpatia per questa gara così come non ha mai nascosto il desiderio di poterci tornare.

Completano la start list: Cofidis, Wanty Groupe Gobert, Gazprom Rusvelo, Bardiani CSF, Wilier Triestina – Selle Italia, Androni Giocattoli – Sidermec, Nippo Vini Fantini, CCC Sprandi Polkowice, Caja Rural Seguros RGA, Israel Cycling Academy (solo Gran Premio Bruno Beghelli), Amore & Vita – Selle SMP, GM Europa Ovini, Unieuro Trevigani Hemus 1896, Sangemini MGK Vis.

Adriano Amici, Presidente del Gruppo Sportivo Emilia: “Ci apprestiamo a vivere due giornate di grande ciclismo e lo faremo con un campo di partecipanti di tutto rispetto e di altissimo livello. Vedere questi atleti al via della centesima edizione del Giro dell’Emilia Granarolo e del Gran Premio Bruno Beghelli è indubbiamente un motivo di grande orgoglio che premia il lavoro che abbiamo fatto in tutti questi anni; tutto questo inoltre ci responsabilizza ulteriormente e ci stimola ancora di più in fase di rifinitura di quelli che saranno due veri e propri grandi eventi.”

 

 

Sondaggi

Qual è la corsa del Gs Emilia che preferisci?